Alternanza Scuola-Lavoro

Print Friendly, PDF & Email

AlternanzaSLDal 2005 ad oggi il nostro Istituto ha maturato una significativa esperienza nell’organizzazione di attività di Alternanza.

I percorsi di Alternanza, secondo le linee guida del Ministero, “mirano ad accrescere e valorizzare il patrimonio culturale, scientifico e tecnologico del discente ed hanno come obiettivo operativo lo sviluppo del grado di qualità e di innovazione dell’istruzione richiesto dagli standard europei, formando risorse umane dotate di alte conoscenze, nonché di competenze professionali idonee ad accedere al mondo del lavoro”.

Tutte le attività di Alternanza promosse dal nostro Istituto sono dirette a favorire il successo scolastico e l’orientamento in ambito lavorativo dello studente, mediante la realizzazione di percorsi, e l’uso di metodologie, finalizzati all’acquisizione e allo sviluppo di competenze professionali e di cittadinanza, che prevedono l’apprendimento in aula, con docenti ed esperti interni ed esterni, e in contesto lavorativo.

La consolidata esperienza acquisita nell’organizzazione di attività di Alternanza e i rapporti di collaborazione con le aziende, gli Enti e le organizzazioni consentono di offrire agli studenti dei percorsi di apprendimento scolastico e delle esperienze lavorative, differenziate per i diversi indirizzi e le singole articolazioni, che rappresentano una specificità dell’Istituto.

 

Le attività di Alternanza rivolte agli studenti delle classi quarte e quinte

Per le classi quarte di tutti gli indirizzi sono previsti dei progetti di Alternanza Scuola Lavoro di durata biennale, che si concludono nella classe quinta.

I Progetti si articolano per ciascun Indirizzo e prevedono i seguenti steps:

  1. Un percorso di apprendimento in aula mediante l’uso di software applicativi e dei laboratori per le seguenti attività:
    • la realizzazione di organigrammi
    • la predisposizione del CV e della lettera di presentazione anche in lingua straniera
    • la predisposizione di relazioni su esperienze extrascolastiche
    • la realizzazione di presentazioni multimediali e prodotti enogastronomici.

    I contenuti teorici relativi ai prodotti elencati sono sviluppati in classe mediante l’utilizzo delle TIC, anche con l’intervento di esperti esterni.

  2. L’acquisizione di conoscenze specifiche relative agli argomenti sotto elencati, con l’intervento di esperti esterni:
    • normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro
    • contratti di lavoro
    • colloqui di lavoro.
  3. Un percorso di conoscenza, apprendimento e orientamento in contesto lavorativo durante un periodo di permanenza presso un’azienda, un ente o organizzazione privata o pubblica, sulla base di accordi tra i singoli consigli di classe, rappresentati dai tutor scolastici, e la struttura organizzativa esterna, rappresentata dal tutor aziendale.

Il percorso si sviluppa per un periodo di alcune settimane.

Il progetto viene condiviso dai docenti con gli studenti, le loro famiglie e le aziende in appositi incontri. I vantaggi dell’esperienza sono reciproci, sia per le aziende, sia per le componenti scolastiche, studenti e docenti, in quanto ciascuno trae dall’attività svolta delle opportunità per migliorare la propria programmazione.

 

Le finalità delle attività proposte agli studenti

  • Migliorare la capacità di autovalutazione dello studente attraverso la verifica, nello svolgimento dell’attività lavorativa, delle conoscenze teoriche e pratiche acquisite nel curricolo scolastico.
  • Consentire l’acquisizione di competenze tecnico-professionali per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro, anche attraverso un’attività di alternanza con esperti esterni e di tutoraggio.
  • Consentire l’acquisizione di competenze informatiche nell’uso di software applicativi, per svolgere attività connesse all’attuazione delle rilevazioni aziendali e all’attività di marketing.
  • Orientare gli studenti nella scelta lavorativa, sulla base delle vocazioni personali, con un periodo di permanenza in azienda.
  • Favorire l’integrazione dello studente, come cittadino, che opera nel rispetto delle regole e del contesto operativo.
  • Correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

L’organizzazione delle attività previste dal progetto

CLASSE QUARTA

FASEPERIODOATTIVITA'TIPO ATTIVITA'
1. Presentazione del progetto NovembreViene presentato il progetto Incontro informativo
2. Preparazione all'esperienza in aziendaGennaio-MarzoIl Consiglio di Classe svolge le attività previste dalla Unità di Apprendimento (UdA) “Presentarsi e conoscere l'azienda”Formazione in aula con gli insegnanti ed esperti esterni
3. Incontro con l'azienda (facoltativo)Metà AprileCiascun alunno, accompagnato dal tutor scolastico, si presenta all'azienda/ente che lo accoglierà in stageApprendimento in situazione di lavoro
4. StageMaggio/GiugnoSvolgimento delle attività previste dalla UdA 2 “Lo stage” e di quelle previste dal progetto formativo sottoscritto dalla scuola con l'azienda/enteApprendimento in situazione di lavoro

CLASSE QUINTA

FASEPERIODOATTIVITA'TIPO ATTIVITA'
5. Ritorno dell’esperienza di stageOttobre/DicembreSvolgimento delle attività previste dalla UdA 3 “Restituzione dell'esperienza di stage” Formazione in aula e presentazione pubblica

Tutte le attività sinteticamente descritte sono formalizzate, nei contenuti e nella scansione temporale, in appositi “programmi di attività” (UdA), ai quali verranno allegate le griglie per la valutazione dei singoli prodotti e delle attività svolte, sia in contesto d’aula che in ambiente esterno.

Le valutazioni intermedie fanno parte del curriculum dello studente, quella finale (sommativa), misura il livello EQF (European Qualifications Framework) delle competenze acquisite, che saranno attestate con un certificato.

Le attività di Alternanza rivolte agli studenti delle classi terze dell’Indirizzo Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera

Il progetto di Alternanza Scuola Lavoro si presenta come un’opportunità formativa e una risorsa educativa per lo studente che può così mettere in pratica le abilità e le conoscenze acquisite. Nel progetto sono coinvolte, oltre alla scuola e alle famiglie, le realtà commerciali ed artigianali del settore che operano nella città di Vicenza e nella provincia. Le alunne e gli alunni coinvolti nel progetto trascorreranno due settimane nell’ultimo periodo scolastico presso un’azienda del settore enogastronomico seguiti dai tutor scolastici ed aziendali. Questi ultimi valuteranno le attività degli alunni e la loro valutazione sarà tenuta in considerazione, in sede di scrutinio, dal docente della disciplina Tecnico Pratica di Laboratorio.

Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro